Il lavoro del commercialista a Bologna: cosa c’è da sapere

Chiunque abbia un’attività o dovesse avere in mente di avviarla, ha bisogno di un commercialista che segua la parte fiscale. Si tratta di una figura fondamentale per tutto ciò che attiene alla parte gestionale degli affari economici. In ambito privato è infatti necessario avvalersi di un commercialista che sia in grado di offrire un’adeguata consulenza tecnica.

C’è chi fa ricorso al commercialista anche per alcuni lavori di casa, come ad esempio l’installazione di verande in vetro che richiede competenze in questa materia oltre che l’assenso degli altri condomini.

La professionalità del commercialista non si limita solo alla mera consulenza. Si tratta di un lavoro composito, che si ramifica in tante attività collegate tra loro. Vediamo insieme quali sono cercando di tracciare un profilo più completo di questa figura: ultimamente il commercialista a Bologna, come a Milano, Roma e altre grandi città, è infatti un professionista sempre più richiesto e bisogna sapere quali caratteristiche deve avere la persona a cui affidiamo la nostra contabilità.

Come si sviluppa l’attività del commercialista

Abbiamo detto che il commercialista a Bologna svolge molteplici attività che attengono alla parte fiscale di aziende o attività private e pubbliche. Nello specifico questo tipo di professionalità si estrinseca in:

– verifica di conti, bilanci, ispezioni amministrative e revisione dei documenti contabili per imprese o enti pubblici

– amministrazione dal punto di vista fiscale o liquidazione patrimoniale di aziende o singoli beni

– consulenze, perizie tecniche e liquidazione di eventuali avarie

A coloro che sono iscritti nella sezione A dei commercialisti dell’Albo sono riservate altre attività di maggiore responsabilità. Tra le altre, menzioniamo:

– l’incarico di curatore e liquidatore nelle procedure giudiziarie e nelle procedure di amministrazione straordinaria, ma anche l’incarico di liquidatore di procedure giudiziali

– valutazione di fondatezza, in base allo scopo, di associazioni e altre persone giuridiche

– consulenza nello sviluppo economico di enti locali

– rappresentanza e assistenza davanti agli organi giurisdizionali in materia di diritto tributario

– il monitoraggio e la valutazione sui finanziamenti pubblici riservati alle imprese

Queste sono solo alcune tra le principali ramificazioni che può assumere il ruolo del dottore commercialista. Ma qual è l’iter da seguire per formarsi in tal senso? Scopriamolo insieme.

Diventare commercialista: il percorso da fare

Per diventare commercialisti e iscriversi all’apposito ordine professionale, bisogna necessariamente conseguire una laurea magistrale in Scienze Economiche. Non solo. Al termine del percorso di studi, è necessario svolgere un periodo di tirocinio di almeno 18 mesi presso lo studio di un commercialista che si iscritto all’Albo da almeno 5 anni.

Al termine di questo periodo si può svolgere l’esame di Stato, che consiste in 3 prove scritte e una orale. Le materie oggetto d’esame sono quelle che più comunemente vengono affrontate durante il corso di studi e durante il periodo di apprendistato. Una volta superato l’esame, si può formalizzare l’iscrizione all’Albo professionale, aprendo una partita IVA e iscrivendosi alla Cassa Nazionale di Previdenza dei Dottori Commercialisti.

L’inizio del lavoro da commercialista

Specialmente all’inizio, il commercialista si occupa principalmente di tenere la contabilità e controllare il bilancio di un’attività privata o di un’impresa. Col tempo poi il lavoro comincia a ramificarsi in tanti micro settori che afferiscono tutti alle competenze del commercialista.

Una di queste è quella di revisione della contabilità, che si può ottenere tramite un tirocinio presso un commercialista che vanti già la qualifica di revisore. Il commercialista inoltre sviluppa competenze specifiche in ambito di diritto tributario, e per questo può essere nominato curatore fallimentare, commissario giudiziale o sindaco nelle società di capitali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *