Come utilizzare wordpress

 

Ad oggi wordpress rappresenta, senza dubbio, uno dei CMS più utilizzati e conosciuti al mondo. Le radici della sua diffusione planetaria vanno individuate in una serie di elementi, tutti validi, che ne fanno sicuramente uno dei sistemi di costruzione web migliori al mondo.

Il primo e straordinario elemento a completo favore di wordpress consiste nel fatto che si tratta di un CMS completamente gratuito. A differenza di altri componenti, infatti, wordpress è il primo è l’unico CMS che si può scaricare gratuitamente dal web e utilizzare immediatamente sia per costruire un semplice blog che un vero e proprio sito aziendale.

Se in un primo momento, inoltre, le applicazioni di wordpress erano abbastanza limitate e non era possibile equiparare un sito costruito in wordpress ad un tradizionale e complesso sito web sviluppato in linguaggio html, ora le cose sono molto diverse. Negli anni gli sviluppatori di tutto il mondo più che concentrarsi sulla creazione di nuovi CMS, hanno applicato ore e ore di programmazione per sviluppare una serie quasi infinita di plugin, vere e proprie estensioni di wordpress che hanno reso il CMS sempre più completo, complesso, performante e sostanzialmente in grado di sviluppare su un sito in wordpress qualsiasi tipo di applicazione.

Come utilizzare wordpress

Per utilizzare wordpress ci sono sostanzialmente due strade:

  1. La prima, quella più semplice e adatta a chi non sta cercando di sviluppare un sito professionale, è quella di sviluppare il sito su un dominio di secondo o terzo livello fornito direttamente da wordpress. Ad esempio, per cui vuole divertirsi e iniziare a smanettare un po’ al pc, è possibile collegarsi direttamente al sito wordpress.com e cliccare su ‘apri un nuovo blog’. Da qui partono una serie di azioni programmatiche che vanno dalla scelta del nome, ad esempio, ilmioblog.wordpress.com, a quella della grafica e degli elementi del sito. Naturalmente questo tipo di sviluppo ha molti limiti (essendo uno spazio web completamente gratuito): ad esempio non è possibile installare tutti i plugin messi a disposizione da wordpress; non è possibile installare template particolarmente complessi e naturalmente non è possibile occupare troppo spazio sull’hosting.
  2. La seconda strada è quella di acquistare un dominio, ad esempio, www.ilmioblog.it., e procedere all’installazione tradizionale di wordpress. Naturalmente questa operazione potrebbe essere più complessa per chi non è un po’ esperto di web, perchè richiede una serie di passaggi. Scaricare il file zip di wordpress dal sito wordpress.com, scompattare il file zip e successivamente caricarlo via FTP (generalmente si carica nella cartella public_html). Naturalmente chi non ha mai sentito parlare di FTP, file zip e caricamenti vari, troverà inizialmente quest’operazione abbastanza complessa. (Ma non disperate, youtube è pieno di tutorial che vi spiegheranno tutto passo passo!)

In entrambi i casi, iniziare a lavorare con wordpress alla costruzione di un sito sarà davvero molto semplice ed intuitivo. La dashboard di questo CMS infatti è senza dubbio una delle più semplici tra i vari CMS esistenti per cui, con un semplice colpo d’occhio, riuscirete a capire come creare facilmente, pagine, post, caricare immagini e posizionare il menù. Il nostro consiglio per chi si approccia per la prima volta a wordpress è quello di iniziare con la creazione di un blog gratuito direttamente da wo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *